fbpx

Il TCO (Total Cost Of Ownership) è un approccio promosso da Gartner ormai nel lontano 1987 che viene utilizzato tutt’ora per calcolare tutti i costi che comporterà l’apparecchiatura informatica durante il suo ciclo di vita. In questo senso conoscere i costi totali permette alle aziende di valutare in maniera più consapevole le soluzioni ed i prodotti rispetto alla semplice valutazione del prezzo di acquisto. 

La migrazione in cloud è un trend inarrestabile, le aziende valutano i vantaggi di cost saving che offre un’ambiente pay-as-you go nel momento in cui bisogna sostituire i propri apparati on premises, abbassare i costi oppure passare ad un modello agile di business sviluppando le applicazioni cloud native. Nonostante il trend in forte in crescita, tutt’ora oggi vediamo come il processo di decision making si rallenta per via dei calcoli complessi dei costi.  

IL TCO VALE PIÙ DEL PREZZO DI ACQUISTO

Davanti ad un nuovo progetto IT ci poniamo la prima domanda: acquistare l’apparecchiatura fisica oppure andare in direzione Cloud.  

Per conoscere l’impatto economico a lungo termine che avrà il datacenter on premise e l’infrastruttura in cloud è necessario calcolare correttamente il TCO. 

Calcolare il TCO per l’infrastruttura di proprietà, cosa considerare?

Costi iniziali legati all’acquisto dell’hardware e software:  

  • Costi per l’acquisto dei server 
  • Costi per l’acquisto dello storage 
  • Apparati di sicurezza (Firewall, Crypto Gateway etc) 
  • Dispositivi di rete 
  • Progettazione del backup 
  • IP 
  • Licenze software (Pacchetto Office, Gestionali, OS, DB, Antivirus e così via) 
  • Colocation in uno o più datacenter 
  • Se previsto un piano di disaster recovery è necessario usare 2 serverfarm a distanza di almeno 50 km tra loro)

Costi associati: 

  • Costi e tempi legati alla progettazione dell’infrastruttura 
  • Costi di aggiornamenti e miglioramenti durante l’utilizzo 
  • Consumi energetici 
  • La manutenzione 
  • Il Supporto tecnico 
  • Formazione del personale 
  • Lo smaltimento a fine vita 
  • Perdite per l’inefficienza legate al sovradimensionamento dell’ambiente fisico* 

 *durante la fase di progettazione le risorse necessarie per il progetto vengono stimate, solitamente l’hardware di proprietà viene usato circa al 60% dopo la messa in produzione 

Dando uno sguardo veloce alle voci dei costi si evince che alcune sono delle spese una tantum, come l’acquisto degli apparati fisici, altre invece sono dei costi ricorrenti (personale per la manutenzione, canone colocationconsumi energetici) che si avranno durante tutto il periodo di utilizzo dell’ambiente 

Consigliamo di calcolare il TCO per i 3-5 anni, questo perché la lifespan delle apparecchiature fisiche starà per terminare dopo 5 anni di utilizzo e a questo punto e bisognerà valutare lo stato dell’hardware e mettere a budget nuovamente l’intera spesa di acquisto e progettazione dell’infrastruttura più moderna e performante.   

Infrastruttura in Cloud

Scegliendo l’infrastruttura in Cloud si hanno molteplici benefici in termini di costicomoditàperformance e sicurezza: 

Costi del Cloud: 

  • Assenza di costi capitali per l’acquisto dell’hardware e del software perché viene sostituito dal modello a canone basato sui reali consumi (RAM, CPU e Storage) 
  • Possibilità di acquistare le licenze software con il pagamento di una piccola quota mensile
  • Servizi professionali e gestionali  
  • Abbassamento dei rischi legati al mantenimento dei server fisici 

Comodità del Cloud: 

  • Veloce time-to-market: il provider predisporrà l’ambiente necessario in tempi brevessimi 
  • Possibilità di risolvere molteplici problemi grazie ad una piattaforma unica 
  • Scalabilità immediata delle risorse in base alle esigenze  
  • Ussolo degli apparati livello Enterprise 
  • Assistenza h24/365 in italiano, inglese, tedesco

Performance e sicurezza del Cloud: 

  • I dati sono in uno dei nostri datacenter tier III e IV 
  • SLA garantite al 99,9998% 
  • Business continuity a costo Zero 
  • Garanzia di sicurezza, protezione contro le minacce e gli attacchi 
  • Alte performance dei servizi, basse latenze 

Per riassumere bisogna ricordarsi che il TCO consiste dei costi sia delle fasi di progettazione e realizzazione che dei costi di consumo e manutenzioneMigrando in Cloud si ha una riduzione dei costi totali sulla base dei calcoli per 3 anni di almeno 20%, questa convenienza economica sarà maggiore di anno in anno.  

Criticalcase opera dal 1999 come High Availability Cloud provider, specializzato nella fornitura di soluzioni full managed su misura, inoltre Criticalcase è Autonomous System (AS48815), pertanto garantisce totale flessibilità di gestione e assegnazione delle classi IP. L’infrastruttura è composta da diversi datacenter in Italia e in Europa. 

Nome e Cognome*
Indirizzo Email Aziendale*
Numero Telefonico*

Risparmio

SLA 99,9998%

SLA 99,99%

Consulenza

Supporto h24

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close