Cosa dobbiamo aspettarci dall’anno nuovo sul fronte del Cloud Computing?

Ormai l’adozione di soluzioni di Cloud Computing da parte delle aziende è una pratica nella norma, ma questo non significa che il mondo del cloud sia statico, anzi. Questo settore dell’IT è in continua evoluzione e mutamento. Nel 2018 le tendenze che si affermeranno sono diverse: ecco 8 top trends del cloud computig per il 2018 secondo gli esperti.

1. Multicloud e open-source
Nel 2018 le soluzioni multiclod saranno sempre più utilizzate. La scelta di usare più ambienti e più provider può essere dettata da differenti ragioni. A volte si tratta semplicemente di questioni “politiche”, poichè alcune aziende non possono permettersi di affidarsi ad un unico provider.

Cloud trends 2018

Altre volte invece le soluzioni, i costi e la qualità dei servizi offerti da altri vendor sono più vantaggiosi. Per beneficiare di questi ed altri vantaggi gli strumenti open-source diventano fondamentali. Con una tecnologia multicloud infatti, l’open source è l’unica soluzione in grado di evitare i vincoli e le incompatibilità tra i diversi ambienti Cloud presenti all’interno della stessa infrastruttura.

2. Passaggio da uso ad ottimizzazione del Cloud
Se prima la questione era usare o meno il Cloud computing per il proprio business, ora che questa tecnologia si è diffusa e consolidata lo scopo delle aziende è invece quello di ottimizzare la propria infrastruttura. L’ottimizzazione coinvolge vari aspetti: dall’architettura, alla sicurezza, ai dati. In particolare, gli esperti prevedono che sarà proprio l’ottimizzazione dei dati a rivestire un ruolo di primaria importanza nel corso del nuovo anno.

3. Crescita del Cloud ibrido
Le infrastrutture si espanderanno verso modelli di Cloud ibrido. Diversi elementi, dall’affidabilità alla disponibilità e prossimità delle applicazioni, richiederanno ambienti ibridi. I dati aziendali e le applicazioni sono sempre più divise tra piattaforme in casa, Iaas, SaaS, PaaS e IoT. In altre parole, il modello del Cloud ibrido diventerà un dato di fatto.

4. Container, orchestrazione e microservizi
Gli esperti dicono che container, microservizi e orchestrazione saranno presto mainstream. I container e tutto ciò che vi è relazionato sono argomenti caldi tutt’ora. Si prevede quindi una massiccia adozione di queste soluzioni innovative per il prossimo anno. Perchè questi tre concetti vanno di pari passo? Container e microservizi sono due soluzioni che vanno a braccetto, mentre i tool di orchestrazione sono fondamentali per gestire al meglio questo tipo di infrastruttura. Inoltre strumenti di orchestrazione come Kubernetes (vedi articolo precedente!) sono molto utili negli ambienti ibridi, poichè sono in grado di spostare container e applicazioni tra i vari ambienti in modo semplice e veloce.

5. AI e Cloud security
L’intelligenza Artificiale può essere usata per obiettivi di sicurezza in differenti maniere, sia all’interno che all’esterno del Cloud. Per quanto riguarda le infrastrutture IT, la sicurezza è una componente fondamentale. L’intelligenza artificiale può contribuire a rendere più sicuri gli ambienti Cloud, aiutando a prevenire e a combattere gli atti di hackeraggio che minacciano l’infrastruttura e a dare una risposta più rapida e reattiva rispetto ai sistemi di sicurezza tradizionali.

6. Blockchain
Blockchain è una tecnologia creata per supportare i bitcoin e altre criptovalute e può archiviare grandissime quantità di dati utilizzando un network di computer invece che un singolo server locale. Blockchain offre diverse feature che supportano la security, come immutabilità e trasparenza dei dati e autonomia di gestione. Teoricamente questa tecnologica funziona con tutti tipi di transazioni online relative a denaro, beni e proprietà ed ha un ottimo potenziale per supportare le transizioni finanziare online, dalla raccolta delle tasse all’invio di soldi in altre nazioni, laddove risulta difficoltoso attraverso le banche.

7. Virtualizzazione dei dati
La virtualizzazione dei dati è un termine usato per descrivere un metodo di data management che permette alle applicazioni di recuperare e manipolare i dati senza possederne i dettagli tecnici (come localizzazione e formattazione). E’ in grado di fornire dati in tempo reale da una varietà di fonti a molteplici utenti. E’ un modello semplice da capire, creare e mantenere. Lo scopo principale della virtualizzazione dei dati è quello di fornire un semplice accesso ai dati da differenti fonti attraverso un singolo punto di contatto, consentendo all’utente di accedere alle applicazioni senza conoscerne l’esatta posizione. Recentemente è stato adattato al Cloud e nel 2018 verrà usato sempre di più.

8. Aumento della qualità di internet e 5G
Così come cresce di giorno in giorno la quantità di dati che viene generata e archiviata in tutto il mondo, così crescono le aspettative dei consumatori verso connessioni internet più veloci. Molti team stanno lavorando sul miglioramento della rete internet e presto potremo usufruire del network 5G. Una migliore qualità di rete porterà ad alte aspettative anche per quanto riguarda le applicazioni e i servizi, che dovranno essere sempre più responsivi e veloci.

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA
Parla con i nostri esperti

Nome e Cognome*
Indirizzo Email*
Numero Telefonico*
Di quale servizio hai bisogno?*
CONSULENZA
SUPPORTO H24
RISPARMIO
SLA 99.99%

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Leggi l'informativa

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close