COS’È IL WEB 4.0?

L’evoluzione di internet fino ad oggi, tra definizioni e visioni punto zero

L’era di internet ha conosciuto molte definizioni. Agli albori c’era quello che oggi viene chiamato web 1.0, ai tempi considerato semplicemente come web. Vennero sviluppati i primi siti internet, portali e servizi online rispetto ai quali gli utenti erano semplici fruitori di informazioni, senza possibilità di interazione diretta. Era il web della comunicazione unidirezionale.

L’evoluzione di internet fino ad oggi, tra definizioni e visioni punto zero

L’era di internet ha conosciuto molte definizioni. Agli albori c’era quello che oggi viene chiamato web 1.0, ai tempi considerato semplicemente come web. Vennero sviluppati i primi siti internet, portali e servizi online rispetto ai quali gli utenti erano semplici fruitori di informazioni, senza possibilità di interazione diretta. Era il web della comunicazione unidirezionale.

Poi arrivò il web 2.0, caratterizzato dalla nascita e diffusione dei social network e in generale di tutte le applicazioni web come blog, forum e podcast che rendevano possibili nuove forme di comunicazione partecipativa. Infatti, grazie allo sviluppo di questi nuovi strumenti, gli utenti iniziarono a comunicare e ad interagire tra loro, a condividere contenuti in tempo reale, contribuendo alla generazione dei contenuti stessi. Da attore passivo l’utente si trasforma in protagonista della creazione e gestione dei contenuti in rete, creando nuove logiche e nuovi processi in quello che possiamo definire anche come web collaborativo.

Web 3.0

Ed eccoci al terzo stadio, il web 3.0. Se ne parla per la prima volta nel 2006, ed è caratterizzato da una serie di fattori più che da una nuova tecnologia in particolare. La parola d’ordine è connessione.

  • Web semantico: un ambiente virtuale in cui le informazioni e i dati sono collegati tra loro e organizzati in modo da poter essere elaborati automaticamente. In poche parole un web in cui le macchine, oltre che leggere i contenuti, li interpretano
  • Intelligenza artificiale: tutte le nuove tecnologie basate su intelligenza artificiale, in grado di interagire attivamente con gli utenti in modo quasi umano
  • Web potenziato: questo concetto fa riferimento ad un aspetto sociologico per cui il web viene considerato il canale di comunicazione capace di influenzare la realtà in maniera decisamente superiore a qualsiasi altro media prima d’ora
  • Fusione dei poli: non vi sono più due poli distinti che interagiscono tra loro, l’utente e il web, ma si sono fusi in un processo di co-creazione continua
  • Web 3D: la trasformazione del web in ambienti tridimensionali sulla scia di “Second Life”
  • Web come database: indica la possibilità di usare la rete come un enorme database ricco di informazioni che le applicazioni possono facilmente fornire agli utenti e che migliorano le ricerche online

Tutti questi fattori contribuiscono a caratterizzare il web 3.0 come un’era in cui internet è entrato completamente e profondamente nelle nostre vite, diventando parte integrante di una quotidianità in cui tutti sono sempre connessi, in ogni momento e ovunque.

E il web 4.0?

Recentemente si inizia a sentir parlare anche di web 4.0, con relative previsioni future. Sicuramente nel prossimo stadio del web avranno un ruolo fondamentale le tecnologie di realtà aumentata e i Big Data. Si prospetta un’era in cui ogni individuò avrà un vero e proprio alter ego digitale e dialogherà sempre di più con le nuove interfacce, come la domotica o le macchine intelligenti. Fa parte del quadro generale anche una visione piuttosto distopica del web, con un controllo sempre maggiore delle informazioni che andrà ad influenzare in modo significativo non solo il mondo digitale ma anche la realtà che ci circonda.

Vuoi rimanere al passo con i tempi?

New call-to-action

Contattaci

Compila il form e un nostro esperto ti ricontatterà entro 24 ore: non vediamo l’ora di conoscerti!

Richiedi la tua prova gratuita

Ehi! Stai già andando via?

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle novità dell’universo Criticalcase